domenica 25 giugno 2017     •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
parete nord m.te Camicia
P1040362.JPG

9-10-2009  foto di Claudio Pierantozzi

Il monte Camicia fa parte della catena del Gran Sasso d'Italia, ed è, andando verso sud-est, l'ultima grande elevazione della catena, che raggiunge la quota di 2564 m.
una montagna dal duplice aspetto, a seconda del versante da cui la si guarda. Vista dal versante aquilano di Campo Imperatore ha un aspetto dolce e non certo aspro, con estesi prati e pascoli, l'incisione del vallone di Vradda, e il cucuzzolo roccioso della vetta. Invece, visto dal versante teramano, specialmente dal paese di Castelli, il Camicia mostra la sua vera faccia. L'imponente parete nord del Camicia, rocciosa e a tratti verticale, sovrasta le colline sottostanti con un salto di oltre 1200 metri. è una parete grande e difficile da scalare, con creste aguzze e nevai pensili, che si è meritata il soprannome di Eiger dell'Appennino, poichè la sua difficoltà e maestosità è paragonata a quella del monte Eiger, nelle Alpi svizzere.

Il nevaio in questione è situato sulla parete nord, arroccato in un canalino alla quota di 2200 metri e riceve pochissimo sole e solamente in estate. Non è menzionato in letteratura, ma è perenne, e quando è ben esteso è visibile anche dalle colline del versante nord.
Salendo la via normale da Campo imperatore, occorre sapere in quale intaglio tra le creste bisogna affacciarsi per vederlo.
I più esperti alpinisti, invece, volendo, possono anche raggiungerlo e toccarlo con mano.
Nel 2007, in seguito ad inverno avaro di neve , e primavera ed estate bollenti si è probabilmente ridotto a un piccolo nucleo di neve/firn.


                                                       Fabrizio Sulli

Articolo gentilmente rivisto dal dott. Massimo Pecci


Per raggiungere ed osservare il nevaio, bisogna percorrere la via normale che sale al monte Camicia da Fonte Vetica.

Arrivati all'abetina di Fonte Vetica e al rifugio della forestale, si prende il facile sentiero che , attraversato il bosco , si inerpica fino alla sella di Fonte Fredda , e da qui al Monte Tremoggia 2331m. ,  su cresta erbosa facile con splendido panorama sulla catena sud-orientale, la Majella, Sirente e Velino, l'altopiano di Campo imperatore e gran parte della fascia collinare abruzzese fino ad arrivare al mare Adriatico. Splendido il colpo d'occhio sul Monte Camicia, la parte alta del Vallone di Vradda e le creste dentellate , tra cui spicca il dente del Lupo sulla destra.

Dal Tremoggia si prosegue seguendo il sentiero sempre ben visibile , che costeggia le creste della parete nord del Camicia sulla destra. Nel primo punto in cui la linea di cresta è vicina al sentiero, si può con cautela affacciarsi sul precipizio e scorgere fra le pareti il nevaio. Molto suggestivi tutti gli affacci sulla parete, a tratti stratificata e verticale, a tratti formata da placche lisce. Da qui proseguendo in pochi minuti si arriva alla testata del vallone di Vradda, su selletta brecciosa, da cui rapidamente in vetta fino alla croce.  Dalla selletta è ben visibile un arco naturale di roccia, mentre dalla cima del Camicia il panorama è simile al Tremoggia, con l'aggiunta della parte settentrionale della catena, con monte Prena 2561m. e Gran Sasso 2912m. con le sue 4 cime.  Alla sua destra i Monti della Laga e i Sibillini. Verso est si possono ammirare tutte le creste del Camicia con il sentiero appena percorso, e oltre il mare Adriatico.

Come via di discesa si può ripercorrere la via di salita oppure chiudere il percorso ad anello riscendendo per il vallone di Vradda, che rapidamente riporta  a Fonte Vetica.

                                                                                        Fabrizio Sulli

monte camicia e tremoggia.JPG

IL MONTE CAMICIA DALLA STRADA PER FONTE VETICA  -  CAMPO IMPERATORE

monte camicia, vallone di vradda dal monte tremoggia 2006.JPG

MONTE CAMICIA E LE SUE CRESTE, VISTI DA MONTE TREMOGGIA

 


nevaio estinto 2007.JPG
9-2007

affacciarsi qui.JPG
BISOGNA AFFACCIARSI QUI PER VEDERE IL NEVAIO.

 

la cresta sopra il nevaio.JPG

LA CRESTA ROCCIOSA SOPRA IL NEVAIO


nevaio 2006.JPG

31-7-2006

nevaio 2006 , Š quello in basso nel canale.JPG

31-7-2006