venerdì 22 settembre 2017     •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
Text/HTML

 

29/05/2011

Iniziamo la stagione di ablazione 2011 con l'ultima domenica di Maggio. Benché prima di ogni rilievo sia prematura una valutazione, sembra che le incursioni "calde" invernali abbiano favorito le nevicate ad alte quote, come l'anno scorso. Lo spessore di neve invernale medio è sicuramente di vari metri.

foto di Alessandro Di Paola

30 Luglio 2011

La situazione di Luglio sembra si sia evoluta in modo analogo rispetto al 2010, è quindi sicuramente miglire di annate come la 2007 o altre annate "passate prossime", ma stazionaria rispetto all'anno scorso.

4/7/11, foto di Cristiano Iurisci

12 Agosto 2011

Il ghiacciaio appare visibilmente diviso nei due settori, come da circa un decennio a questa parte. Si nota la presenza di névé e firn della ultima stagione di accumolo. In linea di massima si osserva la maggiore conservazione rispetto agli stessi periodi degli ultimissimi anni.

 

11/8/11, foto di Cristiano Iurisci

28/08/2011

Negli ultimi giorni l'ablazione è stata fortissima. Tuttavia la situazione si presenta ancora positiva rispetto ad alcune annate dell'ultimo decennio, come ad esempio rispetto al 2004. Ci stiamo avvicinando alla fine della stagione di ablazione, che potrebbe quindi risultare relativamente positiva.

 

22/08/2011 foto di Enrico Rovelli

07/09/2011

Al termine della stagione di ablazione l'apparato si presenta visibilmente ridotto rispetto all'ultimo rilievo (si noti come sia sparita la neve d'annata in alcuni punti e quindi si sia scoperto lo strato dll'anno precedente). La tendenza rispetto alla media degli ultimi anni è comunque leggermente positiva. L'autunno, secondo le previsioni, dovrebbe essere abbastanza mite e le prime incursioni nevose dovrebbe arrivare a metà ottobre. Si spera quindi che settembre non sia eccessivamente caldo in modo da non accentuare l'ablazione.

07.09.2011 Foto di Alessandro Di Paola

17.09.2011

L'ablazione tra il 7 e l'undici settembre è ancora continuata. Nei prossimi giorni l'ablazione rallenterà un pochino e probabilmente ci saranno delle debolissime precipitazioni nevoso (dati meteoabruzzo.it). Dopodiché lo zero termico risalirà purtroppo ben oltre i 3000 metri di quota. E' prevedibile che l'ablazioni duri fino a inizio Ottobre.

11.09.2011 Foto di Claudi Pierantozzi